La transumanza della pace

TransPace_immagine quadrata.jpg
Info: 
Corte del Castello, 10 luglio 2015, ore 21.00

Promemoria per il futuro nel 20^ anniversario dell'eccidio di Srebrenica 1995-2015

ore 21.00
Saluti del Sindaco di Feltre, Paolo Perenzin

ore 21.10
Intervento dell'Assessore alle Politiche Sociali, Giovanni Pelosio
Testimonianza di Jelica Zuljevic

ore 21.30
proiezione del documentario "La transumanza della pace" alla presenza di dell'autore Gianni Rigoni Stern

L'11 luglio ricorre il ventesimo anniversario della strage di Srebrenica, una piccola comunità situata nelle valli interne della Bosnia-Erzegovina, divenuta uno dei simboli più cruenti del conflitto Jugoslavo. Qui nel luglio del 1995, nel giro di pochi giorni, vennero uccisi più di 8000 musulmani bosniaci, uomini, donne e ragazzi. Il massacro è stato considerata la peggiore atrocità compiuta nel suolo europeo dai tempi dell'Olocausto, un genocidio anche per il Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslavia (organo delle Nazioni Unite) che lo ha quindi definito un crimine contro l'umanità.

Per ricordare il triste anniversario, l'Amministrazione Comunale ha organizzato l'iniziativa “La transumanza della pace” che si terrà venerdì 10 luglio dalle ore 21, nella corte del Castello di Feltre o, in caso di maltempo, sotto il loggiato Palladiano del Municipio.

Dopo il saluto del Sindaco di Feltre, Paolo Perenzin, e dell’assessore alle Politiche Sociali, Giovanni Pelosio, verrà dato spazio alla testimonianza toccante di Jelica Zuljevic, fuggita da Tuzla durante il conflitto e residente a Feltre da vent’anni. A seguire, verrà proiettato il documentario di Roberta Biagiarelli e Gianni Rigoni Stern “La Transumanza della pace”. Il film ha per protagonisti i paesaggi e i pascoli del Trentino e di Srebrenica, le persone e gli animali che li popolano. Il road-movie racconta una storia che ha il sapore di una fiaba: il trasferimento e la consegna di quarantotto vacche dalla Val Rendena (TN) alle famiglie di Suceska e Srebrenica e gli sviluppi sul territorio. Questo caso esemplare di solidarietà e umanità tra genti di montagna è stato messo in piedi nel 2010 da Gianni Rigoni Stern, figlio del noto scrittore vicentino scomparso nel 2008, che sarà presente alla proiezione di Feltre.

La serata, ad ingresso libero, è organizzata per scopi benefici al fine di raccogliere fondi per il progetto di Gianni Rigoni Stern a favore della comunità di Sućeska (Srebrenica, Bosnia-Erzegovina).
 

AnteprimaAllegatoDimensione
TransPace_locandina_A3_DEF.pdf153.15 KB