Il peso specifico di una carezza

Irene Casagrande
Info: 
Teatro de la Sena, mercoledì 8 marzo 2017, ore 20.30 [tutto esaurito]

In occasione della Giornata mondiale della donna la Commissione Pari Opportunità e l'Associazione Dafne presentano uno spettacolo scritto e interpretato da Irene Casagrande, giovane attrice di Vittorio Veneto, promessa della televisione e del cinema.  Un monologo intenso e potente, un testo difficile e delicato che racconta la storia vera di oltre cinquanta bambine tra i 4 e i 12 anni vittime di abusi sessuali da parte di un maestro elementare di Trichiana (BL).

Lo spettacolo, commissionato dall’Associazione Dafne di Trichiana (BL) all’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto diretta da Edoardo Fainello, è finanziato dal progetto europeo Daphne III ed è inserito tra le azioni del progetto SAVE, guidato dall’ULSS 9 di Treviso, che raccoglie partner italiani ed europei.

Biglietto unico € 8,00 - Prenotazione obbligatori. POSTI ESAURITI

Ritiro bigliette dalle 19.15 alle 20.15 all'ingresso del Teatro. I biglietti prenotati e non ritirati entro le 20.15 saranno rimessi a disposizione di eventuali altri richiedenti.


ASSOCIAZIONE DAFNE
L’Associazione Dafne nasce a Trichiana (BL) nel 2007 dopo la denuncia e l’arresto di un maestro elementare per violenza sessuale su alcune decine di bambine dai 4 ai 12 anni. Promuove una cultura di rispetto per i bambini, soggetti di diritti troppo spesso proclamati, ma raramente agiti: perché per aiutare i nostri bambini contro ogni violenza servono occhi e orecchie attenti di adulti tutelanti, responsabili, maturi e consapevoli di un compito che spetta loro per diritto e per dovere. Con la propria vitalità testimonia l’orrore di un fenomeno che nessuno di noi
vorrebbe albergasse nelle nostre comunità e una realtà che tutti fatichiamo ad accettare e che invece ci appartiene. L’Associazione opera per la prevenzione, il contrasto il contenimento delle violenze e il supporto alle vittime di violenze subite in età infantile, offre consulenza legale gratuita e accompagnamento alla segnalazione dei reati a danno dei minori. Collabora con le Forze dell’Ordine, la Scuola, le Amministrazioni Pubbliche, le Associazioni Private.

PROGETTO SAVE
Sulla traccia del progetto sperimentale “Educazione alle Relazioni”, proposto e attuato nel triennio 2006/2009 in provincia di Belluno nasce “SAVE”, un progetto che ha partecipato al Bando Europeo del programma DAPHNE, risultando vincitore di finanziamento. Il capofila è l’ULSS n.9 di Treviso, che ha collaborato con 2 partner italiani: i Servizi Sociali della Regione Veneto e l’Associazione Dafne; e 5 partner europei: l’Università di Valencia (Spagna), FIVE di Friburgo (Germania), la Regione di Creta (Grecia), la Municipalità di Cluj-Napoca (Romania),
l’associazione Emma Zavod di Lubiana (Slovenia). SAVE ha testato modelli sperimentali per la prevenzione contro i reati di violenza sui minori, per l’emersione dei reati stessi e per la cura delle vittime sia minori che adulti in fase acuta per gli esiti da violenze subite in età infantile. “IL PESO SPECIFICO DI UNA CAREZZA” prodotto dall’Associazione Dafne, rientra nelle azioni di SAVE sperimentando il linguaggio teatrale per rivolgersi soprattutto agli adolescenti, oltre che agli adulti, con un lavoro sulle emozioni, sulla sofferenza, sulle ferite subite, per incoraggiare a chiedere aiuto, per ricordare che le bambine di Trichiana non sono più vittime, ma sopravvissute. Il testo è di Irene Casagrande che ha utilizzato la documentazione originale di questo caso giudiziario, del tutto simile a ciò che si ripropone ogni giorno e in ogni luogo del mondo.

IRENE CASAGRANDE
Irene Casagrande (Vittorio Veneto 5 Ottobre 1996) si avvicina al mondo della recitazione sin da piccola.  Formatasi all’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto (TV) nel 2013 è tra i protagonisti della serie televisiva In Treatment, accanto a Sergio Castellitto. Successivamente viene scelta da Giuseppe di Gagliardi per il ruolo di Viola nella serie “1992”, a fianco Stefano Accorsi, quindi nel 2014 interpreta la parte della giovane Oriana Fallaci nella miniserie "L’Oriana", diretta da Marco Turco. Per il grande schermo è stata diretta da Mimmo Calopresti in “Uno per tutti”. Si è anche concluso il suo impegno sul set per la realizzazione della serie Sky "1993". Per il teatro interpreta moltissimi ruoli sin dall’età di 13 anni: la sua ultima interpretazione è nella produzione dell’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte “Hamlet” di William Shakespeare, nel ruolo di Ophelia.

ACCADEMIA TEATALE LORENZO DA PONTE
L’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto (TV) diretta da Edoardo Fainello, nasce ufficialmente nel 2011 e ad oggi è l’unica struttura didattica nel Veneto che offre la possibilità di imparare le tecniche della recitazione attraverso appuntamenti settimanali e workshop con cadenza mensile, tenuti da insegnanti diversi provenienti da strutture didattiche e produttive presenti in tutta Italia, a cui si affianca un triennio accademico per allievi attori da 350 ore annue offerto con la formula “week end”, unico in Italia. I diversi piani di studio sono stati configurati in base all’età dei partecipanti (scuole primarie, scuole secondarie di primo grado, scuole secondarie
di secondo grado, adulti) e al loro livello di preparazione (base, intermedio, avanzato e master class). Inoltre vengono proposti corsi trimestrali specifici su teatro dialettale, dizione, public speaking, tecniche digitali e storia del teatro. L’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte inoltre, attraverso i suoi progetti destinati all’inserimento dei propri allievi nel mondo del lavoro, collabora con decine di strutture in Italia e organizza e gestisce rassegne teatrali con spettacoli completamente autoprodotti, senza ricevere contributi statali ma contando sul sostentamento dei propri associati, cha ad oggi sono circa 250.

AnteprimaAllegatoDimensione
locandina 8marzo feltre.pdf309.81 KB